Sito di San Gimignano, città del Patrimonio Culturale e Naturale Mondiale dell'UNESCO


Menu

San Gimignano - Guida alla città - Piazza delle Erbe

Piazza delle Erbe

Scendendo dalla scalinata del Duomo, sulla sinistra si apre Piazza delle Erbe, usualmente chiamata così forse per il mercato di generi provenienti dalla campagna che vi si teneva anche in passato, ma denominata poi ufficialmente Piazza Ugo Nomi (Brogi Veronesi Pesciolini 1840-1910), proposto di nobile famiglia.

La piazza, nella sua caratteristica forma di triangolo che si chiude salendo verso la rocca, è stata recentemente pavimentata a mattoni, acquistando in ampiezza ma perdendo una sua particolare fisionomia che, qualche anno fa, ce la mostrava più raccolta e a misura d'uomo, ombreggiata da vecchi pini e allietata da una piccola fontana.
La cosa più interessante che si può dire oggi, dal punto di vista architettonico, sulla sua struttura, è una certa semplice signorilità delle abitazione che vi si affacciano ed il fatto che proprio sul suo terreno si innalzino le due torri "gemelle" della famiglia dei ghibellini Salvucci, mentre il loro palazzo oggi non esiste più.
Sul lato sinistro la piazza è delimitata dalla torre campanaria e dalla fiancata della Collegiata, sulla quale si possono ancora vedere le tracce delle finestre gotiche chiuse per consentire la realizzazione degli affreschi del nuovo testamento.