Sito di San Gimignano, città del Patrimonio Culturale e Naturale Mondiale dell'UNESCO


Menu

San Gimignano - Guida alla città - Piazza Pecori

Piazza Pecori e il Palazzo della Propositura

A sinistra del Duomo, tra il Duomo ed il Palazzo Comunale, troviamo la rampa d'accesso che ci porta a Piazza Pecori, nome che ci ricorda un celebre cittadino sangimignanese, Luigi Pecori, nato nel 1811 e morto nel 1864, che è stato Proposto e appasionato storico della nostra città.
La Piazza si chiama anche piazza della Propositura. Sul lato destro della piazza la loggia dell'Annunciazione, detta anche del Battistero per un fonte battesimale di forma esagonale eseguito da Giovanni di Cecco e fatto costruire nel 1472 dagli iscritti all'Arte della Lana, con formelle a bassorilievo delle quali la più importante raffigura proprio il Battesimo di Gesù.
Nella parete di fondo del loggiato appare, bellissimo, l'affresco dell'Annunciazione, attribuito a Domenico Ghirlandaio.
Sul lato sinistro della piazza il Palazzo della Propositura, sorto su un terreno che, prima della permuta dei beni del 1288, apparteneva al Comune. La sua facciata risulta alleggerita, in alto, da belle bifore e davanti, decentrata rispetto alle altre costruzioni, c'è una piccola cisterna coperta da una tettoia in mattoni, edficata sicuramente dopo la metà del XVII secolo.
Nella parte inferiore della piazza, dove oggi c'è il Museo d'arte sacra, c'era invece il dormitorio dei Cappellani e, fino al 1600, dobbiamo immaginarla come un grande chiostro annesso all'antica pieve. Da Piazza Pecori si accede dunque al Museo di arte Sacra.